Educazione ai diritti dell’infanzia


L’educazione ai diritti promuove percorsi di approfondimento sulla Convenzione Onu sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza (CRC, 1989) e sulla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani (DUDU, 1948), con l’obiettivo di rendere le persone consapevoli di esserne soggetti titolari. Educare ai diritti bambine, bambini e adolescenti significa far loro vivere un’esperienza relazionale con adulti significativi che li trattano come portatori di diritti, all’interno di una interazione rispettosa e divertente, che sviluppa nuova consapevolezza. Con gli adulti, implica l’approfondimento dei principali documenti internazionali (CRC e DUDU) al fine di renderli strumento di lavoro nell’azione educativa.

L’approccio è centrato sulla Pedagogia dei Diritti, ossia su un metodo che formi attraverso i diritti e non sui diritti, valorizzi la partecipazione e il protagonismo giovanile. L’educazione ai diritti si contraddistingue per la promozione di pratiche partecipative e di apprendimento attivo che valorizzano sotto diversi punti di vista (cognitivo, emotivo, relazionale) i soggetti partecipanti.